Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
31 ottobre 2016 1 31 /10 /ottobre /2016 09:52

L'autunno ha un gran fascino!

I colori cambiano e scaldano la natura, quasi fosse un ultimo colpo infuocato prima del grigio, del freddo, del bianco e dell'immobile invernale.

Molti animali concludono il ciclo vitale. Operosità frenetica ed estiva che porterà alla loro morte, ma non una morte vana, una morte che manderà avanti la loro specie… da qui una certa basilarità a noi ormai sfuggita di mano, in cui si vive e si muore per la riuscita della specie e non del singolo.

 

Le prime piogge hanno attivato le salamandre, hanno attivato il micelio…hanno attivato i primi torpori di certe specie...

Dalla metà di ottobre l'osservazione dei rettili (fatta eccezione per le lucertole muraiole, attive al minimo raggio di sole anche in gennaio) tiene molto alla fortuna, fortuna legata ai capricci del tempo.

Quest'anno le giornate di pioggia sono state poche e le temperature sono restate elevate anche negli ultimi giorni del mese, quindi le osservazioni di rettili, anche a quote piuttosto elevate, sono state possibili.

Di seguito condivido con voi alcuni di questi incontri autunnali:

 

 

 

 

 

 

Una Salamandra salamandra mentre si mangia un lombrico:

Autunno autunno...

 

 

 

Nel buoio di una piccola grotta un pipistrello ferro di cavallo (Rhinolophus ferrumequinum) sonnecchia:

Autunno autunno...

 

 

 

L'autunno é anche periodo di funghi... non ho un gran occhio per loro, ma a volte é impossibile non notare questi esseri...ne vegetali, ne animali...

Autunno autunno...
Autunno autunno...

...i funghi...

Autunno autunno...
Autunno autunno...

... i funghi...

Autunno autunno...
Autunno autunno...

... i funghi... solo funghi??

Autunno autunno...

 

 

 

Una femmina di Vipera aspis francisciredi digerisce uno degli ultimi pasti dell'anno:

Autunno autunno...

 

 

 

Un maschio di Coronella austriaca muta per l'ultima volta dell'anno:

Autunno autunno...

 

 

Un biacco (Hierophis viridiflavus) voleva probabilmente procacciarsi un'ultima preda dell'anno:

Autunno autunno...

 

 

 

Questo maschio di Vipera aspis atra era probabilmente intento a raggiungere il suo quartiere invernale...

Autunno autunno...

... che condividerà forse con questa femmina di Coronella austriaca, un po' dimagrita dalla gestazione portata avanti per tutto l'estate:

Autunno autunno...

 

 

 

I nidi delle vespe poliste sono belli grandi e ben protetti dalle operaie che da qui a poco moriranno. Le regine che sopravviveranno all'inverno creeranno le cologne del 2017:

Autunno autunno...

 

 

 

Un altro bel maschio di Vipera aspis atra:

Autunno autunno...

 

 

 

 

Maschio di Vipera aspis francisciredi, forse intento a cercare una femmina con cui accoppiarsi. Vipera aspis ha due periodi di accoppiamento, il primcipale in primavera e un secondo alla fine dell'estate:

Autunno autunno...

L'occhio destro di questa vipera presenta un'anomalia della pupilla, che resta più dilatata del normale, facendola apparire quasi tonda:

Autunno autunno...

 

 

 

Poco lontano dalla vipera precedente, quasta Coronella austriaca mi concede un paio di scatti:

Autunno autunno...
Autunno autunno...

 

 

 

In un tiepido pomeriggio di fine ottobre questo giovane indivuduo di Vipera aspis francisciredi si gode l'ultimo sole dell'anno, leggermente infastidito dalle foglie che gli cadono vicino:

Autunno autunno...

 

 

 

In un buon habitat a vipere osservo alcune giovani lucertole a cui manca la coda. Sono conosciuti casi in cui le vipere neonate, come primo pasto si "procurino" code di lucertola. La viperetta morsica questa estremità alla lucertola, quest'ultima la perde volontariamente (autotomia) per fuggire al predatore, lasciando un prezioso pasto al serpente:

Autunno autunno...

Poco distante, a conferma della mia ipotesi, ho la fortuna di osservare tre piccoli di Vipera aspis francisciredi, nati pochi giorni prima. Qui sotto l'unico che son riuscito a fotografare:

 

Autunno autunno...

 

 

Il freddo arriva, le giornate si accorciano, gli animali raggiungono i luoghi dove cercheranno di sopravvivere all'inverno, i più deboli son morti nel periodo si attività o moriranno in inverno. I più forti sopravviveranno, come spero sopravviveranno le piccole vipere che ho osservato, portando avanti la loro specie, specie sempre più minacciata in una natura maltrattata e sfruttata dell'arroganza umana.

 

Il ciclo si chiude... il ciclo si riaprirà!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © Grégoire Meier 2016. Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale dei testi e delle foto.

Condividi post

Repost 0
Published by Grégoire Meier
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Serpenti del Ticino
  • Serpenti del Ticino
  • : Punto di incontro per gli amanti dei serpenti o solo per chi è curioso di conoscerli.
  • Contatti

Contattarmi

Se volete contattarmi, per informazioni o per identificare un serpente che avete osservato, mandatemi pure una mail al seguente indirizzo: 

info@serpenti-del-ticino.com

oppure chiamate o mandate una foto al:

077 425 68 37

Cerca