Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 marzo 2014 1 17 /03 /marzo /2014 15:20

Tra le osservazioni che preferisco, ci sono queste, le osservazioni primaverili.

Appena il tempo migliora e le giornate si scaldano, perlustro qualche habitat che mi pare ideale… spesso sono passeggiate prive di incontri coi serpenti, ma è gradevole osservare la natura riavviarsi, vedere una farfalla, un fiore, una gemma, una lucertola, sentire gli uccellini cantare e le ghiandaie schiamazzare!

 

primavera-2014 0040 copia

Polygonia c-album

 

 

L’occhio deve riabituarsi a scorgere il serpente mimetizzato nel suo ambiente, magari pure sporco della terra presente nel suo nascondiglio invernale.

Le prime volte le felci secche, i rametti che proiettano la loro ombra tra le foglie e altri piccoli dettagli mi fanno sussultare il cuore credendo di vedere una vipera…poi aguzzo lo sguardo e mi arrendo all’evidenza…oggi niente serpenti!

Le giornate spese così sono diverse, finché un giorno ecco che l’occhio cade su di una sagoma “anomala”, presenza invisibile ma fuori posto in mezzo alla vegetazione secca. La prima vipera dell’anno è emozionante, per certi versi è rassicurante. Mi rendo conto che il ciclo riprende, come è sempre ripreso, e soprattutto, la cosa che rassicura maggiormente dopo varie giornate passate a cercare vipere, senza successo, è che mi dico: -ok, sei ancora capace di scorgere questi serpenti!

 

primavera-2014 5968 copia 2

 

 

Il bello di questi primi incontri è anche il fatto che se ci si avvicina con cautela alle vipere, esse non scappano, ancora un po’ intorpidite, per non dire rimbambite, dal lungo periodo passato al freddo. Più di una volta mi son seduto a fumare una sigaretta a pochi centimetri da una vipera placidamente incollata al suolo per immagazzinare il massimo del calore che viene a crearsi nel microclima che la bestiola ha scelto.

 

primavera-2014 0024 copia

Maschio di Vipera aspis francisciredi

 


Solitamente i maschi sono i primi a volersi scaldare. La natura li ha fatti probabilmente più “svegli” delle femmine…in modo che quando queste ultime decidono di uscire allo scoperto, i maschi sono già caldi e pronti per gli accoppiamenti, mentre le femmine intorpidite, sono meno propense a fuggire per evitare i continui corteggiamenti maschili.

 

primavera-2014 6170 copia

Maschio, in basso a sinistra, che corteggia una femmina la cui testa é visibile in alto a destra.

 

 

 

Non siate sorpresi se anche in rete trovate diverse fotografie di serpenti, soprattutto vipere, in periodi dell’anno ancora freschi, tipo febbraio. Alcune zone offrono dei microclima particolari, in cui le temperature sono nettamente più alte che nel resto del territorio. Può darsi benissimo che in un determinato ambiente girino serpenti mentre a poche centinaia di metri sia quasi ancora inverno inoltrato. Le quote influenzano notevolmente anche questa cosa.

 

primavera-2014 0051 copia

 

 


Personalmente le osservazioni primaverili le faccio sempre nel medesimo “spot” che ormai frequento da diversi anni. Esploro anche altri ambienti, ma decisamente fin che le vipere non sono attive in quel che ormai considero lo spot primaverile, ho poche speranze di vederne altrove. Questo ben inteso parlando di Vipera aspis francisciredi; potrebbe darsi che la sottospecie Vipera aspis atra sia meno sensibile alle temperature fresche e allo sbalzo termico giorno/notte che c’è all’inizio della primavera. Sono cose che spero di riuscire a verificare nei prossimi anni…tempo permettendo!

 

Vi lascio coi pochi scatti che ho da proporvi.

 

primavera-2014 0011 copia

Il primo esemplare visto, un maschio di Vipera aspis francisciredi il 6 marzo.

 

primavera-2014 0001 copia

 

Qualche tipico fiore primaverile.

 

primavera-2014 0017 copia


 

primavera-2014 6002 copia

Rana temporaria mimetizzata sul fondo di una piccola pozza.

 

primavera-2014 6056 copia

Purtroppo alcune rane scelgono posti sbagliati per deporre le uova.


 

primavera-2014 5903 copia

In questa foto sembrerebbe che la vipera sia sola,ma nella seguente, osservando attentamente vedrete che é un maschio assieme ad una femmina.

primavera-2014 5954 copia


 

primavera-2014 0073 copia

Polygonia c-album, una delle mie farfalle preferite!


primavera-2014 5889 copia


 

primavera-2014 5870 copia

Questa non é una Polygonia c-album... si sarà strappata le ali per assomigliarci?


 

primavera-2014 6111 copia

La neve non si é ancora sciolta che le rane sono prese dalla frenesia riproduttiva.

 

primavera-2014 6075 copia

Una femmina di Rana temporaria alle prese con diversi maschi frenetici. Purtroppo la foga dei maschi porta spesso alla morte, per annegamento, della povera femmina.

La foto immobile non da giustizia alla frenesia dell'istante.

primavera-2014 6079 copia



 

primavera-2014 6021 copia

Lacerta bilineata

 



 

primavera-2014 5945 copia

Vipera femmina.

 

primavera-2014 5921 copia

La medesima vipera della foto precedente con una lucertola a pocha distanza.

 

 

primavera-2014 6123 copia

Veramente difficile da vedere, ma in questa foto vi sono tre vipere, due relativamente visibili, una molto meno da questa prospettiva.

 

 

primavera-2014 6152 copia

Maschio di Vipera aspis francisciredi, probabilmente vecchio di un paio d'anni.

primavera-2014 0026 copia


 

 

primavera-2014 5996 copia

A volte si intravvede poco... e termino riproponendo quest'immagine, vista sopra, di una vipera che sembra affacciasi dalla finestra.

 

primavera-2014 0055 copia


 

Copyright © Grégoire Meier 2014. Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale dei testi e delle foto. 


 


 

 

 

 


Condividi post

Repost 0
Published by Grégoire Meier
scrivi un commento

commenti

Louisette 04/09/2014 10:25


Wonderfull fotos in blog, gretting from Belgium


Blog Lou


Blog memory de ma région natale


Blogs Louisette 


 




 


ale 03/17/2014 19:32


Mi hai divertito! 


Le foto sono spesso troppo piccole per permettere di trovare le bestiole tra rovi e felci secche. Qualcuna l'ho vista, ma altre mi sono sfuggite. 


 

Grégoire Meier 03/18/2014 09:59



Ciao Ale!


Hai ragione, purtroppo sul blog le foto risultano piccole e poco dettagliate... e si vede ben poco! :-(



Presentazione

  • : Serpenti del Ticino
  • Serpenti del Ticino
  • : Punto di incontro per gli amanti dei serpenti o solo per chi è curioso di conoscerli.
  • Contatti

Contattarmi

Se volete contattarmi, per informazioni o per identificare un serpente che avete osservato, mandatemi pure una mail al seguente indirizzo: 

info@serpenti-del-ticino.com

oppure chiamate o mandate una foto al:

077 425 68 37

Cerca