Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 maggio 2010 4 20 /05 /maggio /2010 06:11

La scorsa settimana ho passato alcuni giorni nel Limousin, regione francese, con l’amico Johan.

L’interessante di questa zona é la possibilità di poter osservare la Vipera aspis aspis e la Vipera berus vivere a pochi metri di distanza l’una dall’altra. La regione offre anche un’abbondante presenza di altri rettili e di parecchi anfibi.

 

Limousin 0035 copia

 

Il Limousin è la regione francese meno abitata e con una popolazione dalle antiche origini. La zona offre parecchie testimonianze della presenza umana sin dalla preistoria, uno stimolo per doverci ritornare, e non solo alla ricerca di serpenti.

Purtroppo le abbondanti piogge non ci hanno regalato molti momenti di sole, per cui le osservazioni di serpenti sono state abbastanza brevi. Visto che lo scopo principale del nostro viaggio era quello di osservare le popolazioni di Vipera aspis, l’unico giorno di sole ci siamo messi alla ricerca di questo serpente, che presenta alcuni individui dalla magnifica livrea rossa.

 

dsc 3910


Per me è stata un’occasione per potermi fare un’idea su di una popolazione di Vipera aspis aspis non Svizzera. Di poter osservare gli individui, i loro habitat e la loro caratteristica fisica.

Queste osservazioni mi hanno convinto ulteriormente che (contrariamente a ciò che molti scienziati di oggi pretendono in base ad analisi genetiche)  c’è una certa differenza tra la Vipera aspis aspis e la Vipera aspis atra. Chiaramente mi piacerebbe osservare ulteriori altre popolazioni e sottospecie di Vipera aspis per poter avere altre impressioni.

L’umidità ci ha portato ad osservare anche parecchi anfibi, che in questo periodo dell’anno, periodo degli accoppiamenti, si concentrano in vari stagni e punti d’acqua scelti in base alle esigenze della loro prole.

 

Vi presento alcuni animali incontrati e alcune fotografie degli habitat esplorati.

 

 

dsc 3710

Bombina variegata, simpaticissimo rospetto dalla pupilla a forma di cuoricino.

 

dsc 4216

Altra Bombina in acqua.

 

Limousin 0081 copia

Questo piccolo stagno accoglie ben sette specie di anfibi... purtroppo ne ho visti solo alcuni.

 

dsc 4217

Rana esculenta

 

dsc 3810

 

Mesotriton alpestris, maschio

 

Limousin 4206 copia

 

Femmina di Dytiscus marginalis, straordinario insetto in grado di volare ma pure di immergersi in acqua, dove passa praticamente tutta la vita.

 

dsc 3813

Triturus helveticus, femmina.

 

dsc 3819

Triturus helveticus, maschio in livrea nuziale.

 

dsc 4219

Gerris, instancabile insettino che pattina sull'acqua.

 

dsc 4214

Avvistamento furtivo di un Triturus marmoratus.


 

Limousin 0025 copia

Habitat, composto da prati umidi, di Vipera berus.

 

dsc 4218

Cercando senza successo i Marassi, siamo capitati su questa splendida Natrix natrix.

 

Limousin 4259 copia

Orchis mascula (forse).


 

Limousin 4086 copia

Vipera aspis aspis, femmina.

 

Limousin 3958 copia

Un giovane esemplare.

 

Limousin 0047 copia

Esempio di habitat di Vipera aspis aspis.

 

dsc 3820

Carabus (Chrysocarabus) auronitens che si ciba di una lumachina (Capaea).

 

dsc 3913

 Femmina di Vipera aspis dalla livrea arancione.

 

Limousin 4030 copia

 

Ritratto dell'individuo precedente dove si nota une vecchia cicatrice sul muso.

 

Limousin 4223 copia

Podarcis muralis, che convivono in gran numero con le vipere.

 

Limousin 3981 copia

Giovane Vipera aspis aspis.

 

Limousin 3929 copia

Splendido maschio.

 

Limousin 4183 copia

Magnifica femminuccia.

 

Limousin 0072 copia

Un Menhir, traccia di una presenza umana già in tempi preistorici. Non mi sorprende il fatto di trovare tracce di culti preistorici e celtici in zone dove si osservano vipere. Mi piacerebbe approfondire e studiare il discorso… i Celti costruivano volontariamente i loro luoghi di culto dove vivevano le vipere? Le vipere sono arrivate in questi luoghi di culto grazie all’opera umana che ha tenuto bassa la vegetazione, costruito strutture in pietra e scelto posizioni ben soleggiate? Mi chiedo se si tratta di una convivenza casuale o voluta.


Copyright © Grégoire Meier 2010 . Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale dei testi e delle foto.

 

Condividi post

Repost 0
Published by Grégoire Meier
scrivi un commento

commenti

Anna M. 06/05/2010 20:08



bellissimo tutto il reportage ma quella aspis arancione...è fa-vo-lo-sa!!



Grégoire Meier 06/07/2010 08:27



Grazie!!;-)



alessandro 05/21/2010 22:28



Bravo come sempre!


Ho apprezzato soprattutto i riferimenti "extra erpetologici" e chissà che il Limousin non possa essere una prosima meta per un pelleggrinaggio motociclistico?



Grégoire Meier 05/22/2010 08:23



Grazie Ale!


Ti consiglio vivamente un pellegrinaggio motociclistico in Limousin!


C'è veramente un gran bagaglio storico in zona, dalle grotte paleolitiche alla cultura dei Galli; dal MedioEvo alla Rivoluzione...


Poi dei paesaggi veramente diversi dei nostri.


Ciao


Greg



yves brunelli 05/20/2010 20:52



pas mal mon ami et excellent le carabe et le Ditiques marginée.


 


amitié


 


yves



Grégoire Meier 05/22/2010 08:19



Merci Yves!



UpTheHill 05/20/2010 18:49



Ciao Grégoire,


servizio fotografico SPLENDIDO. Devo passare da te per ricevere istruzioni e formazione, veramente eccellente.


E molto bella anche la zona: guardando la foto i miei piedi hanno iniziato a trampignare :-)


UpTheHill


wwww.montagnaticino.com



Grégoire Meier 05/22/2010 08:19



Grazie Nino,


...troppo gentile!


Passa quando vuoi da me!!!


Credo che la zona ti possa piacere parecchio, a parte il gusto del caffé mattutino..., La zona é sorprendentemente pianeggiante e le vette più alte sono colline. Per fare lunghe passeggiate non
massacranti credo sia l'ideale.


Da buon "montanaro" che sono... le montagne mi mancavano.


Greg


 


 


 



Presentazione

  • : Serpenti del Ticino
  • Serpenti del Ticino
  • : Punto di incontro per gli amanti dei serpenti o solo per chi è curioso di conoscerli.
  • Contatti

Contattarmi

Se volete contattarmi, per informazioni o per identificare un serpente che avete osservato, mandatemi pure una mail al seguente indirizzo: 

info@serpenti-del-ticino.com

oppure chiamate o mandate una foto al:

077 425 68 37

Cerca