Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
10 dicembre 2012 1 10 /12 /dicembre /2012 10:42

Recentemente sono andato in vacanza in Cile e sull’Isola di Pasqua.

Il Cile, vista la sua posizione geografica isolata dal resto del continente Sud Americano, dalla Cordigliera delle Ande e dal mare, ospita un’unica specie di serpente, il  Tachymenis, che avevo già avuto modo di osservare in Perù. Qui in Cile non l’ho incontrato, avendo bazzicato in zone non propense alla sua vita.

 

577826 10151138321397944 1860183259 n

Gruppo di Vigogne (Vicugna vicugna).

 


Diciamo che questo viaggio non era improntato sulla ricerca di rettili, ma mi son comunque soffermato su qualche sauro endemico.

Il primo che ho incontrato è stato del tutto per caso, su di una collina che domina Santiago. Probabilmente si tratta di una specie di Liolemus. Spero che col tempo riuscirò ad identificarlo con sicurezza malgrado la foto scattata velocemente e di qualità discutibile, ma avevo programmato l’apparecchio fotografico per immortalare qualche paesaggio e non una lucertolina!

 

cile 8016 copia

Ecco la lucertola che vive sulla collina di una delle città più inquinate al mondo!


 

 

270071 10151140950357944 1204684567 n

Mi ero comunque documentato sulla presenza di particolari lucertole che vivono del Salar di Atacama. Questo deserto salato, considerato il più asciutto al mondo, è situato ad una quota di circa 2000 metri sopra il livello del mare. La sua posizione geografica incide notevolmente sull’escursione termica che oscilla dai 0°C notturni agli oltre 30°C diurni.

8260929032 4945dd9cdc h

 

Incredibilmente, in questo ambiente vive una lucertola, il Liolaemus fabiani. Questa lucertola endemica, della famiglia delle iguane, si è adattata a vivere tra i blocchi di sale di questo deserto.

 

cile 8223 copia

 

481402 10151138320092944 1681201421 n

 

cile 8275 copia

 

cile 8199 copia

 

cile 8239 copia

 

Dopo aver osservato qualche esemplare intento a scaldarsi ai raggi mattutini, ho potuto assistere ad un corteggiamento. Il maschio, più massiccio e colorato, cercava di conquistare la femmina, mostrandogli il  fianco che gonfiava e inarcava, prima di cercare di afferrare la compagna con la bocca. In questo caso la femmina non sembrava disposta, per cui oscillava la coda in segno di disappunto. Qui vi lascio una breve sequenza di questa parata nuziale in cui si può vedere i movimenti dei due spasimanti.

cile 8241 copia

Il maschi "fa il bello"...

 

cile 8244 copia

...oscilla e vibra per mostrarsi alla femmina.

 

1

Si  mostra grande e forte...

 

cile 8251 copia

...ma la femmina scuote la coda..

 

cile 8252 copia

...e poi scuote pure la testa.

 

cile 8255 copia

 

cile 8266 copia

Il maschio ci prova comunque e cerca di afferrare la femmina, che rifiuta l'accoppiamento.

 

2

Dopo il tentativo di accoppiamento respinto, la femmina resta guardinga!


 

Girovagando in questi altipiano desertici, é impressionante notare come una minima goccia d'acqua filtrata nel suolo posso ravvivare la desolazione apparente.

 

8260933810 f6106c7359 h


561665 10151138326482944 1299439975 n



 

Il secondo sauro che ho potuto fotografare, più o meno decentemente, è stato sull’isola di Pasqua. Anche qui, l’isolamento geografico dell’isola ha creato degli endemismi. Tra le lucertole più carine presenti sull’isola c’è il Cryptoblepharus egeriae, uno scinco dalla coda blu, che purtroppo non sono riuscito a vedere. C’è anche da dire che lo scopo del soggiorno su questa isola era tutt’alto.

Nella camera d’albergo ho avuto la compagnia di qualche geko (Lepidodactilus lugubris), specie alloctona originaria dall’Africa, che ha la particolarità di riprodursi per partenogenesi.

cile 9372 copia


cile 8906 copia


cile 9382 copia

È sempre difficile capire chi guarda chi con maggiore curiosità!


Tra le impressionanti statue di Moai ho comunque potuto osservare varie lucertole che fuggivano rapidamente tra le rocce  l'erba secca, senza lasciarmi la possibilità di scattare una foto decente.

 

cile 8844 copia


 

cile 8847 copia


cile 9150 copia 2

 

cile 8831 copia


cile 9190 copia 2

Una mattina mi sono deciso di catturarne momentaneamente una per scattare una foto con uno sfondo significativo che desse una certa paticolarità a quata lucertolina relativamente anonima. Non ho ancora una conferma, ma credo che si tratti di Emoia nativittatis, una specie si scinco endemico di questa isola.

 

cile 8980 copia1


 

8259866817 a18d8ddbe8 h

 

Copyright © Grégoire Meier 2012 . Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale dei testi e delle foto.

 

Condividi post

Repost 0
Published by Grégoire Meier
scrivi un commento

commenti

ale 12/10/2012 14:06


Clido è un fenomeno! :-))

ale 12/10/2012 13:09


Se volevi suscitare invidia ...


 


Devo tornare nel sud del mondo, prima o poi!


 


ale

Grégoire Meier 12/10/2012 13:47



Ciao Ale!


Son felice se un po' di invidia ti stimola a ri-viaggiare al sud!!


Greg



Claudio Labriola 12/10/2012 12:59


Caro Gregoire,


che spettacolo, grazie ancora una volta.


E' incredibile il Liolaemus fabiani non solo per la sua adattabilità all'ambiente ma anche per la bellezza. 


Il Lepidottero fotografato è un Pieridae appartenente al genere Tatochila sp. probabilmete si tratta di Tatochila autodice, ma non posso darne certezza.


Ciao e alla prossima :-)


Claudio

Grégoire Meier 12/10/2012 13:46



Ciao Claudio!


Grazie per l'apprezzamento e per l'identificazione della farfalla! Ho pensato pure io ad un Pieridae...ma non osavo azzardare. È stato incredibile viaggiare vari chilometri nel deserto prima di
incontrare quella piccola valle fiorita in cui svolazzavano decine di queste farfalle!


Greg



^Brunelli 12/10/2012 12:27


Et bien bravo du bon boulot et des photos magnifiques comme dab et les lezards super interessant    RESPECT

Grégoire Meier 12/10/2012 13:43



Merci Yves!



Presentazione

  • : Serpenti del Ticino
  • Serpenti del Ticino
  • : Punto di incontro per gli amanti dei serpenti o solo per chi è curioso di conoscerli.
  • Contatti

Contattarmi

Se volete contattarmi, per informazioni o per identificare un serpente che avete osservato, mandatemi pure una mail al seguente indirizzo: 

info@serpenti-del-ticino.com

oppure chiamate o mandate una foto al:

077 425 68 37

Cerca