Overblog
Edit page Segui questo blog Administration + Create my blog
/ / /

 

Nome comune:          Vipera comune, aspide

Nome scientifico:      Vipera aspis

Dimensioni:               cm 50-80

 

 

La vipera comune può raggiungere una lunghezza di 50-80 cm ed ha l’apice del muso rivolta un po’ all’insù. Questo serpente presenta una notevole diversità di colore. Nella medesima popolazione di Vipera aspis possiamo vedere individui con una livrea di fondo marrone, marrone-rossiccia, grigia, giallognola o totalmente nera (esemplari melanici).

Pure l'ornamentazione dorsale, spesso nera, è molto variabile: ci sono individui molto marcati, altri quasi privi di disegni, individui con motivi larghi, altri con motivi zigzaganti e via dicendo.

La vipera comune è ovovivipare, per cui non depone uova ma la madre darà alla luce dai 3 ai 15 piccoli già totalmente formati e indipendenti.

La colorazione e l'ornamentazione della livrea della vipera le permette di mimetizzarsi perfettamente nella vegetazione e tra le pietre, ciò che fornisce un'ottima protezione contro i predatori, che sono soprattutto rapaci ed esseri umani (purtroppo ancora sì!!!).

Possiamo osservare la vipera comune sia nei fondivalle che ad oltre 2500 metri sopra il livello del mare (alcuni esemplari sono stati osservati a circa 3000 metri).

Questo serpente predilige ambienti ben esposti al sole e lo si può incontrare in sassaie, corridoi di valanghe, pascoli con muri a secco, zone cespugliose, roveti, margini di bosco, habitat in cui trova cibo e riparo.

L’alimentazione dell’aspide è composta essenzialmente da piccoli roditori e da lucertole (soprattutto per i giovani), che cattura restando in agguato.

La vipera è principalmente diurna, la possiamo spesso vedere termoregolarsi ai primi ed agli ultimi raggi di sole della giornata. Quando il suolo raggiunge delle temperature troppo elevate questo serpente si rifugia all’ombra tra i cespugli o sotto sassi dove trova un po’ di fresco.

La vipera non è un animale aggressivo, se ci vede a tempo si rifugia velocemente nel suo nascondiglio, mentre se ce ne avviciniamo troppo, senza che lei si sia resa conto della nostra presenza, si immobilizzerà, sperando di passare inosservata grazie al suo mimetismo.

Solo se ci avvicineremo eccessivamente a lei e cercheremo di afferrarla ci morderà.

 

In Ticino abbiamo la fortuna di ospitare due sottospecie di Vipera aspis:

-Vipera aspis francisciredi (Vipera di redi) che occupa la regione a sud de fiume Ticino per estenderla a tutto il SottoCeneri.

 -Vipera aspis atra (Vipera delle Alpi) che copre il restante del territorio cantonale, per cui le valli del SopraCeneri. Alcuni studi genetici porterebbero a considerare questa sottospecie come un sinonimo della nominale (Vipera aspis aspis) anche se vari aspetti ecologici, morfologici ed etologici fan sì che parlando della vipera delle Alpi si sottolinea la sua differenza mantenendo il termine “atra” presente. 

 

 

 Qui sotto alcuni individui di Vipera aspis francisciredi:

 

 

 

 

   

 

 

 

Qui sotto alcuni individui di Vipera aspis atra:

 

 

Copyright © Grégoire Meier 2009/2019 . Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale dei testi e delle foto.

Qui potete vedere altre foto di Vipera aspis francisciredi:

http://www.serpenti-del-ticino.com/album-1512820.html

 

Qui potete vedere altre foto di Vipera aspis atra:

http://www.serpenti-del-ticino.com/album-1512822.html

Condividi pagina

Repost0