Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
16 ottobre 2018 2 16 /10 /ottobre /2018 12:51
Tanatosi, morte teatrale.

La tanatosi è adottata da diversi animali come strategia difensiva. Per spiegare in parole povere cosa sia la tanatosi, possiamo dire che quando un’animale è minacciato da un predatore, come ultima risorsa per sfuggirne, si finge morto.

Tra i serpenti ticinesi sono le due natrici (Natrix tessellata e Natrix helvetica) ad adottare frequentemente questa strategia. Questi colubri, se presi di mira da un predatore, inizialmente cercheranno di sfuggire, ma se messe alle strette simuleranno dei morsi difensivi colpendo il predatore con la testa, senza mordere, il tutto accompagnato da un soffio. Generalmente questa messa in scena è piuttosto convincente e intimidente, ma se il predatore non desiste, il serpente allora si fingerà morto.

La mimica di questa morte apparente è piuttosto convincente, la natrice esporrà il ventre verso l’alto contorcendosi e aprirà la bocca, distorcendola e lasciando penzolare la lingua. Le Natrix più “teatrali” riescono anche a rompere alcuni capillari della mucosa orale con un conseguente sanguinamento. La tanatosi è solitamente accompagnata da secrezioni cloacali dal forte odore e dal rilascio di escrementi. Il predatore si ritrova dunque davanti ad un serpente morto che puzza di cadavere o comunque dall’odore poco appetibile.

Questa strategia di difesa è sicuramente valida per contrastare gli attacchi da parte di predatori che non si nutrono di cadaveri, la cui ingestione potrebbe causare intossicazioni.

Una volta che il predatore si è allontanato dal “serpente morto”, quest’ultimo si rimette sulla pancia e striscia per nascondersi e mettersi al sicuro.

 

Nelle varie osservazioni di serpenti predati da gatti e malmenati da persone ho potuto osservare anche dei biacchi (Hierophis viridiflavus) “lasciarsi andare” quasi come morti o privi di sensi. In alcuni casi la cosa era forse causata da colpi, ma in altri casi potrebbe essere stata una reazione al forte stress, paragonabile ad una perdita dei sensi.

Nel caso della tanatosi delle natrici la cosa è talmente teatralizzata che sembrerebbe studiata e pensata… decisa e messa in atto volontariamente quando il serpente non vede altre vie di scampo. Difficile sapere cosa succede nella testa di un serpente che si finge morto, ma sarebbe interessante capire se in quegli istanti l’animale resta vigile e cosciente oppure se il suo spirito di conservazione lo “annebbia” mettendolo in uno stato mentale vicino a quello che esprime fisicamente.

 

 

Le due fotografie di questo articolo mostrano la tanatosi attuata dalla natrice dal collare (Natrix helvetica).

Tanatosi, morte teatrale.

 

 

 

 

 

 

Copyright © Grégoire Meier 2018. Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione, anche parziale dei testi e delle foto.

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Serpenti del Ticino
  • : Punto di incontro per gli amanti dei serpenti o solo per chi è curioso di conoscerli.
  • Contatti

Contattarmi

Se volete contattarmi, per informazioni o per identificare un serpente che avete osservato, mandatemi pure una mail al seguente indirizzo: 

aspisatra@yahoo.it

oppure chiamate o mandate una foto via whatsapp al:

077 425 68 37

(+41, se scrivete da fuori Svizzera)

Cerca