Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 luglio 2011 1 04 /07 /luglio /2011 12:32

Muta2 8139 copia2

 

Recentemente, osservando vipere nel loro habitat, ho potuto assistere alla muta di una vipera. Per condividere con voi alcune fotografie che ho scattato, rispolvero un articolo scritto alcuni mesi fa, condensandolo e lasciando spazio alla sequenza fotografica.

 


Diverse volte all’anno i serpenti “cambiano pelle”, questo fenomeno vien chiamato ecdisi o più comunemente muta.
Contrariamente ai mammiferi che si “desquamano” continuamente e in modo meno appariscente, i serpenti si sbarazzano delle cellule superficiali dell’epidermide in un colpo solo. 


Vipera aspis atra. Notate l'opacità della sua livrea, sintomo che é prossima a sbarazzarsi dell'esuvia.


La muta vien preceduta da un paio di settimane di “preparazione”, in cui lo strato di epidermide superficiale si separa da quella profonda. Per favorire questa separazione, tra i due strati di epidermide viene a crearsi un sottilissimo strato di liquido opaco, che possiamo facilmente notare nell’aspetto lattiginoso degli occhi e in una certa opacità generale del serpente. 
Dopo qualche giorno questo liquido viene riassorbito per lasciare spazio a dell’aria. 


Muta2 8924 copia
Coronella austriaca dallo "sguardo lattiginoso".




Vipera aspis atra con l'occhi opaco.

Una volta finito questo ciclo di rigenerazione cutanea, il serpente inizia a staccare l’esuvia (la vecchia pelle, per intenderci) a partire dalla bocca, strofinandosi a rami, pietre e altre superfici solide, finché ha liberato la testa, poi strisciando e con movimenti e pressioni del corpo, incaglia l’esuvia a oggetti circostanti per poi sfilarsi dal vecchio rivestimento corneo (un po’ come noi facciamo togliendoci le calze).
Alla fine dell’operazione troviamo da una parte un serpente bello, lucido e brillante, e dall’altra un calco vuoto su cui possiamo vedere tracce dell’ornamentazione del serpente e osservare l’impronta delle squame, incluse quelle che rivestono l’occhio.

Di seguito potrete vedere l'intero procedimento:

 

Muta2 8084 copia

La vipera stacca l'esuvia, strofinando il muso...

 

 

 

Muta2 8090 copia

 

Muta2 8105 copia

 

Muta2 8115 copia

... prima di trovare dei rami o delle superfici solide dove incagliare la "vecchia pelle"...

 

 

Muta2 8116 copia

 

Muta2 8117 copia

 

Muta2 8124 copia

 

Muta2 8125 copia

 

Muta2 8127 copia

 

... e sfilare dolcemente il suo corpo dal vecchio rivestimento.

 

Muta2 8136 copia

 

Muta2 8139 copia

 

Muta2 8144 copia

 

Muta2 8147 copia

 

A operazione finita, si riposa e si lascia ammirare!

 

Muta2 8171 copia

 

 

Copyright © Grégoire Meier 2011 . Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale dei testi e delle foto.

 


Condividi post

Repost 0
Published by Grégoire Meier
scrivi un commento

commenti

ale 07/10/2011 12:01



interessantissimo. conoscevo il procedimento, ma non l'avevo mai visto. Un bel colpo di fortuna!



occhiali da sole chanel 07/05/2011 10:34



lavoro incredibile! Questo può aiutare molte persone a capire questo. Sei disposto ad essere il clip video insieme? Senza dubbio, questo può aiutare. La vostra ragione è, perché il posto e lei, probabilmente non sarei descrivere un sacco del mio buon amico.Posso semplicemente diretto qui. Comunque, la mia lingua, di solito c'è un sacco di gente la sensazione che questa non è una buona scorta. 



UpTheHill 07/04/2011 17:18



Ciao Grégoire,


è la prima volta che posso assistere allo strip-tease di una vipera senza dover pagare il biglietto d'entrata :-) Grazie, bella sequenza fotografica.


UpTheHill
www.montagnaticino.com



Presentazione

  • : Serpenti del Ticino
  • Serpenti del Ticino
  • : Punto di incontro per gli amanti dei serpenti o solo per chi è curioso di conoscerli.
  • Contatti

Contattarmi

Se volete contattarmi, per informazioni o per identificare un serpente che avete osservato, mandatemi pure una mail al seguente indirizzo: 

info@serpenti-del-ticino.com

oppure chiamate o mandate una foto al:

077 425 68 37

Cerca