Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
29 novembre 2008 6 29 /11 /novembre /2008 12:25

 

Credo che il nostro serpente meno conosciuto sia il Colubro liscio (Coronella austriaca). Questo serpentello, che può raggiungere una lunghezza di 60-70 cm, conduce una vita abbastanza tranquilla e discreta, strisciando lentamente e silenziosamente tra la vegetazione, comportamento, che gli permette di sfuggire ai nostri sguardi.

La sua colorazione bruna, bruno-rossiccia o grigia con macchie scure sparse sul dorso gli fornisce un ottimo mimetismo.

 

 

Possiamo incontrare la coronella in ambienti asciutti e pietrosi, quali muri a secco o zone pietrose di pascoli, ambienti dove questo serpente trova le sue prede, composte principalmente da lucertole e orbettini.

 

 

Questo innocuo colubro è ovoviviparo, cioè trattiene ed “incuba” le proprie uova all’interno del corpo, “partorendo” una prole già autonoma.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Giovane coronella

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

Come già accennato, la difesa principale della coronella è il mimetismo, se ce ne avviciniamo troppo essa si immobilizza sperando di non essere vista. Se invece cerchiamo di prenderla, si difenderà soffiando e mettendosi in posizione d’attacco, pronta a morderci. Questo suo comportamento unicamente intimidatorio fa si che la gente la confonda con una vipera e la uccida.

 

 Neonato di coronella in atteggiamenti di difesa.

 

 

 

 

 

 

Copyright © Grégoire Meier 2008 . Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale dei testi e delle foto.

Condividi post
Repost0
28 novembre 2008 5 28 /11 /novembre /2008 13:42

 

Il biacco (Hierophis viridiflavus), più conosciuto da noi come scurzon (o scurson), è forse il più noto tra i nostri serpenti, e questo sicuramente per la sua grande attività.

Questo colubro, che facilmente si avvicina al metro di lunghezza, in effetti si sposta regolarmente per procacciarsi il cibo o un partner per l’accoppiamento.

La sua mole non indifferente ed il fatto che quando ce ne avviciniamo troppo scappa rumorosamente fa si che lo notiamo più degli altri serpenti.

 

    

Il biacco o colubro verdegiallo è anche il serpente che più è riuscito ad adattarsi ai vari habitat che il nostro paese offre. Lo si può incontrare in prati, terreni rocciosi, margini di boschi, radure, zone più o meno umide, ne ho incontrato uno anche in una piccola zona verde di Via Besso a Lugano!

 

 

Questo serpente oltre a colonizzare vari ambienti, ha la fortuna di avere una dieta molto variata, composta da piccoli roditori, lucertole, nidiacei e altri serpenti, che uccide soffocandoli (il biacco non è velenoso).

Nel nostro cantone, questo serpente, presenta spesso, allo stato adulto, una livrea quasi totalmente nera.

 

 

I piccoli sono invece facilmente riconoscibili per la loro colorazione grigiastra con zone nere alternate a bianco-giallognolo sulla testa.

                 




 

 

Il colubro verdegiallo, se disturbato da noi, preferisce la fuga. Se noi lo afferriamo, non esita ad affrontarci e a difendersi vigorosamente morsicandoci ripetutamente.

 

 

 

 

 

 

Copyright © Grégoire Meier 2008 . Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale dei testi e delle foto.

Condividi post
Repost0
28 novembre 2008 5 28 /11 /novembre /2008 09:24

Salve!


Mi presento rapidamente.

 

Sono Grégoire Meier, nato nel '76 e vivo a Medeglia, un piccolo paese del Ticino (cantone Svizzero), dove ho avuto la fortuna di crescere in contatto con la natura e, chiaramente, con i serpenti che da sempre mi hanno affascinato.

Questa mia passione mi ha portato ad allevare varie specie di ofidi, ma la cosa che preferisco é andare ad osservarli nel loro habitat.

I serpenti che maggiormente amo incontrare sono le vipere, animali veramente magnifici.

 

Con questo blog vorrei dare qualche informazione su quali tipi di serpenti si possono incontrare nelle nostre valli e creare un punto di incontro per appassionati e curiosi, con la speranza che anche chi ne ha paura li possa conoscere e rispettare.

 

Aspetto vostre impressioni, esperienze, osservazioni e suggestioni.

 

Greg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Serpenti del Ticino
  • : Punto di incontro per gli amanti dei serpenti o solo per chi è curioso di conoscerli.
  • Contatti

Contattarmi

Se volete contattarmi, per informazioni o per identificare un serpente che avete osservato, mandatemi pure una mail al seguente indirizzo: 

aspisatra@yahoo.it

oppure chiamate o mandate una foto via whatsapp al:

077 425 68 37

(+41, se scrivete da fuori Svizzera)

Cerca